Inaugurazione scultura di Kengo Kuma “Iwakura Musashino” a Forio

By 16/09/2021News

Il Festival Internazionale di Filosofia e il PIDA, Premio Internazionale Ischia di Architettura ribadiscono anche quest’anno una comune linea di intenti. Questa si concretizza negli appuntamenti del 17 e del 18 settembre. Due momenti intensi – di diverso carattere – che mettono al centro del dibattito il connubio architettura-filosofia in chiave etica.
Da tre anni i due eventi creano una sinergia interdisciplinare che sfocia in riflessioni e momenti di confronto di grande impatto: ricordiamo nel 2019 la scritta in arabo posta  sul torrione di Forio “Non di solo pane” utilizzata per il Padiglione  della Santa Sede in occasione dell’Expo di Milano del 2015, tratta dal Vangelo (Matteo) scuotendo la compagine isolana. Il design – tra l’altro – a firma della grande designer Internazionale Ginette Caron.
Quest’anno Festival di Filosofia e PIDA si cimentano in riflessioni sugli Universi, tema annuale del festival filosofico, da un angolatura peculiare. L’architettura come “accoglienza”, contenitore delle differenze, la filosofia come direzione etica della pratica di progettazione.
Venerdi sarà di scena l’architetto londinese Ian Ritchie, grande innovatore e ricercatore nel campo delle neuroscienze applicate all’architettura (premio PIDA Innovation 2020), ha realizzato in tutto il mondo teatri, auditorium, centri di ricerca, musei e tanto altro. Appassionato di design multi disciplinare e intelligente dal punto di vista ambientale, terrà una conferenza in inglese dal titolo: Architectural Values, Altruism and Innovation in a Changing World (Valori architettonici, altruismo e innovazione in un mondo che cambia). Appuntamento il 17 alle ore 18:30 presso la biblioteca antoniana ad Ischia.
Il connubio di queste prestigiose manifestazioni ha portato risultati inattesi: Kengo Kuma, architetto di fama mondiale, autore del nuovo stadio delle olimpiadi di Tokyo, grazie anche all’altruismo del prof. Marco Imperadori del Politecnico di Milano e di Daniele Pedretti (Pedretti Graniti), dona a Ischia un’opera ispirata ad un suo progetto per il museo dei manga a Saitama in Giappone, il Kadokawa Culture Museum, da cui appunto è nata la scultura “Iwakura- Musashino“ (Spirito della roccia) realizzata sagomando un blocco di granito dell’Adamello. L’opera verrà posta a Forio grazie alla sensibilità verso l’arte del sindaco Francesco Del Deo che negli ultimi anni ha intrapreso un’interessante percorso di rigenerazione urbana e del water front di Forio prevedendo la posa di opere d’arte di artisti isolani e non.

Evento inaugurale previsto per il 18 settembre alle 18:30 sul piazzale Cristoforo Colombo. Interverranno: Francesco Del Deo, Sindaco di Forio; Leonardo Di Mauro, Presidente Ordine degli Architetti di Napoli; Marco Imperadori, Politecnico di Milano, Sekisui House / Kengo Kuma Lab; Daniele Pedretti, Pedretti Graniti; Graziano Ferrari, Associato di ricerca INGV; Giuseppe Palumbo (fumettista); Igor “Igort” Tuveri (fumettista); Raffaele Mirelli, Direttore scientifico e fondatore del Festival di Filosofia; Giovannangelo De Angelis, Pres. Associazione PIDA, Consigliere Fondazione Annali Architettura; Modera Ciro Cenatiempo, Direttore editoriale Discover Italia.
Il festival di filosofia e il premio PIDA confermano il fatto che il rapporto interdisciplinare è alla base della valorizzazione delle differenze, rendendo armoniose le stesse se ci si spinge oltre la siepe che nasconde un segreto e intimo anelito verso l’infinità varietà dell’universo, o meglio degli universi.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.