Al via la V edizione dei Workshop PIDA

Al fine di lasciare sul territorio un segno concreto e tangibile del festival, durante la settimana del premio (21-25 luglio) si svolgeranno due workshop di progettazione internazionale  (con approccio di tipo interdisciplinare) aperti a giovani studenti e laureati di tutto il mondo che saranno seguiti da tutor esperti attraverso lezioni di progettazione, botanica, riqualificazione energetica, ecologia e più in generale sui vari aspetti del progetto.
Scadenza iscrizioni 14 luglio.
Quest’anno i temi affrontati saranno:
La redazione di una nuova proposta di piano per l’isola d’Ischia in tutela del paesaggio, diretto da Christine Dalnoky (docente presso l’École nationale supérieure paesaggio di Versailles, Visiting Professor di Architettura presso l’Ecole Polytechnique Fédérale di Lausanne, e docente presso l’Istituto di Architettura dell’Università di Geneva) con la collaborazione dell’arch. Piergiorgio Semerano (architetto e artista, vincitore del PIDA alla carriera 2012 e già direttore del workshop PIDA 2013), l’arch. Flavia Castagneto (esperta di tutela e pianificazione paesaggistica del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT e referente gruppo Unesco Italia) e la paesaggista Fausta Occhipinti (docente presso l’università degli studi di Palermo presso l’Ecole Nationale Supérieure du paysage de Versailles). A supporto delle giornate di studio e come componenti della giuria interverranno: l’arch. Bijoy Jain (Studio Mumbai – Premio PIDA Sostenibilità 2014), gli archetti Hani Rashid e Lise Anne Couture (Studio Asymptote – Premio PIDA International 2014), il dott. Gian Luigi Colin (art director del Corriere della Sera), il dott. Aldo Colonetti (art director del magazine Ottagono), Mario Losasso (direttore del Dipartimento di Architettura dell’università Federico II di Napoli); l’ing. Francesco Rispoli (Professore di composizione architettonica e urbana DiARC); l’arch. Alessandro Castagnaro (Docente di storia dell’architettura DiARC); l’arch. Ciro Buono (dipartimento centro storico e linea di costa Ordine Architetti Napoli); ed altri esperti che completeranno l’offerta didattica.
Un workshop tecnico/legale diretto da paesaggisti, architetti, urbanisti che avrà lo scopo di definire nelle varie scale di progetto un nuovo approccio alle problematiche sorte in questi ultimi anni di cementificazione incontrollata del territorio al fine di proporre un ventaglio di soluzioni da sottoporre al legislatore ed alla classe politica locale e nazionale.  Il workshop sarà realizzato in collaborazione con l’università Federico II e l’Ordine degli Architetti di Napoli e prevedrà il riconoscimento di crediti formativi sia per gli studenti che per gli iscritti all’Ordine che vi parteciperanno. L’ambizione è iniziare un percorso formativo e di ricerca che continui ed approfondisca nell’ateneo e nelle istituzioni che amministrano il territorio i suoi risultati. Un laboratorio che metta insieme azioni pratiche ed immediate da realizzare durante le giornate di studio, miste alle pianificazione a medio e lungo termine.

bando_workshop-paesaggio

Il design di interni delle strutture ricettive (la camera da letto di Luchino Visconti)
diretto da Michela e Paolo Baldessari. 
A supporto delle giornate di studio e come componenti della giuria interverranno: l’arch. Bijoy Jain (Studio Mumbai – Premio PIDA Sostenibilità 2014), gli archetti Hani Rashid e Lise Anne Couture (Studio Asymptote – Premio PIDA International 2014), il dott. Gian Luigi Colin (art director del Corriere della Sera), il dott. Aldo Colonetti (art director del magazine Ottagono), l’arch. Alfonso Morone (Docente di disegno industriale DiARC), l’arch. Nicola Flora (Docente di architettura degli interni e allestimento DiARC), il light designer Filippo Cannata (visiting professor presso il DiARC), l’arch. Francesco Scardaccione (membro della Fondazione Ordine Architetti Napoli) ed altri esperti che completeranno l’offerta didattica.
Un workshop legato al mondo degli interni ricercati e raffinati come quelli delle case di Luchino Visconti. Una ricerca nello stile che ha come obbiettivo quello di ridisegnare e realizzare (con il contributo degli sponsor del PIDA) gli interni della stanza posta nella torretta della villa di Luchino Visconti al fine di trasformarla in una camera per coloro che vogliono trascorrere una notte di vacanza in casa Visconti ad Ischia. Un luogo magico, in passato rifugio del maestro, ed oggi sede dell’omonima Fondazione e del museo del suo vissuto artistico.

bando_workshop-design

Fotografia d’architettura: Il ritmo e l’armonia nella fotografia di architettura
diretto da Moreno Maggi uno dei fotografi di Architettura e Fine Arts più conosciuti in Italia che vanta importanti collaborazioni con Studio Fuksas, Renzo Piano Building Workshop, Studio Portoghesi, Studio ABDR, il workshop sarà incentrato sui principi fondamentali della tecnica fotografica applicata in particolar modo all’architettura. In collaborazione con Canon Camera Service Italia.

bando_workshop-fotografia